Chi è Cristina Mavaracchio

Nasce a Mirano (VE) nel 1965. Si avvicina alla pittura sin dalla giovane età, approfondendo solo in seguito gli studi d’arte con il maestro Roberto Furlan, apprendendo le varie tecniche pittoriche esprimendosi con disinvoltura dall’acquerello all’olio. Approfondisce anche l’incisione nell’acquaforte ed acquatinta. Sperimenta la scultura, prima con la creta e successivamente con il legno. Lavora in collaborazione con gli studi d’arte per la realizzazione di pittura murale ed in particolare nella produzione di Trompe l’Oeil. Lavora e produce le sue opere a Ca’Savio, Cavallino-Treporti (VE). La sua pittura risente di una continua elaborazione e ricerca, sia nell’ambito formale, che in quello dei contenuti, prediligendo come tecnica espressiva l’olio su tela. Indaga soprattutto il mondo dei sentimenti espressi nell’interpretazione della figura umana. Con tracce incerte e sfumate, la figura viene indagata nei suoi movimenti e colta con una grande attenzione alle luci ed alle ombre. Le sue opere sembrano avere un occhio scultoreo sulla figura che ne esce tridimensionalmente perfetta e decisa. La scelta cromatica avvalora questo effetto e ne valorizza la potenza espressiva. Dalla perfezione della figura umana, al maschile ed al femminile, Cristina mostra un profondo impegno intrapreso nel mettere nelle proprie creazioni, una pura espressione della stessa gioia di vivere, della “bellezza” che la vita ci ha dato, che non si ferma all’esteriore ma che dimostra una grande profondità di emozioni e sentimenti di cui ogni creatura è simbolo stesso. Le sue incantevoli figure mostrano incanto fatto persona o lo stupore delle emozioni, l’essere umano in quanto creatura della natura, legato ad essa… ai suoi cicli di luci ed ombre, vuoti e pieni, in mille sfaccettature della bellezza, ed in mille sfaccettature del sentire umano.  Archetipi della molteplicità e dell’unicità che tutti ci comprende e tutti ci diversifica. Uno squarcio espresso tra l’antico ed il moderno, tra la pittura, il disegno e la scultura, in un susseguirsi di rimandi e input che fanno riflettere e cercare in noi stessi e in quanti ci sono intorno la vera ragione della grandezza dell’Umanità.

Born in Mirano – Venice in 1965
Her interest in painting starts since the young age. She deepens her knowledge of the arts by studying and expressing herself with self-assurance in techniques that go from the watercolour to the oil. She enhances her practice of etching and acqatint. She also goes through sculpture, first using clay, then wood. She cooperates with art studies for the realization of wall paintings, particularly Trompe l’Oeil. She works in her studio along the Venetian coast. Her painting shows a continuous research and evolution both in its content and its form through the preferred technique of oil on canvas.
Her oeuvres seem to have a kind of “sculpture eye” on the figure the becomes three-dimensional, determined and perfect. Cristina Mavaracchio is deeply committed to show in all her creations the pure expression of the joy and beauty of life.
Her enchanting pictures show the wonder of emotions, the human being as a creature of the Nature tied to her cycles, in a splendid kaleidoscope of beauty and human feelings.
A gash between ancient and modern, between painting, drawing and sculpture in a continuous cross-reference that forces us to think and search, inside and outside ourselves, the real reason behind mankind’s greatness

207

Quadri completati

11300

Ore di Lavoro

132

Fotografie

254

Metri di tela usata

Immagini protetti da © Copyright - Cristina Mavaracchio c.f. MVRCST65A65F241E- Powered by Blue Solution Communication Srl
error: Contenuto protetto.